Seleziona una pagina
Caricamento Eventi

« Tutti gli Eventi

GUIDA IMMAGINARIA

sabato 18 Settembre
21:00

18 SETTEMBRE h 21.00

CASTEL SANT’ANGELO, BASTIONE SAN MATTEO

GUIDA  IMMAGINARIA

un progetto di Bluemotion

scritto da Giorgina Pi e Gabriele Portoghese

regia di Giorgina Pi

voce della guida di Gabriele Portoghese

voci nel museo Marco Cavalcoli, Sylvia De Fanti, Giorgina Pi, Laura Pizzirani

cura del suono Cristiano De Fabritiis

ambiente sonoro Collettivo Angelo Mai

luci Andrea Gallo

consulenza scientifica Massimo Fusillo

accompagnamento al lavoro Benedetta Boggio

una produzione Angelo Mai | Bluemotion

in collaborazione con Ateliersi – Artists in ResidenSì 2021

con il sostegno di Olinda Onlus e Fantasmatica

[il pubblico sarà disposto su sedie distanziate, verranno distribuite cuffie per la guida, mini torce e piccoli cataloghi da consultare durante la guida al buio]

Siete mai stati al Museo dell’Acropoli di Atene? Noi no. O forse sì. Può darsi che ci sia capitato di visitarlo quando eravamo troppo piccoli, o troppo grandi, o troppo distratti. Tuttavia vi proponiamo di ascoltarci mentre vi illustriamo la struttura e il catalogo di questo straordinario museo. Voi non potrete vedere, sicché dovrete credere a tutto quello che vi descriviamo.

“Siamo dinanzi alla naturalissima grazia della Kore col peplo, fanciulla di 120 cm di scuola attica. Il braccio sinistro, che sembrerebbe accennare un gesto d’offerta, è andato perduto. Accanto alla ragazza si colloca oggi un molosso marmoreo del VI sec. a. C., recentemente rinvenuto. Nella bocca del cane possiamo osservare, non senza raccapriccio, la mano, strappata, dell’incolpevole Kore.”

Desideriamo condividere un’audioguida immaginaria in cui si fondano descrizione ed immaginazione, memoria ed invenzione.
Non c’è poi tanta differenza fra sogni e ricordi.

Una selezione di opere del tutto arbitraria, un viaggio sonoro in cui esse stesse parleranno raccontando una Grecia classica diversa da quello che ci aspettiamo e un’Acropoli rovesciata.

Creature ctonie, visitatori bizzarri, divinità ridotte a statue spezzate o trafugate ci parleranno insieme alla nostra guida. Per rendere onore ai mostri, per far dell’occidente la soglia dell’oriente.